By www.health-secrets.it       

Bere molta acqua ogni giorno ...           
Elisir di lunga vita...!
             

Il settimo segreto per mantenersi in salute, è l' abbondante consumo di acqua priva di composti chimici dannosi!

Diamo per scontato il valore dell' acqua giacché essa esce immediatamente quando apriamo il nostro rubinetto di casa? Per primo, non in tutte le case italiane è affatto scontato, che l' acqua esca dal rubinetto tutto l' anno. In alcune regioni del Sud-Italia, i rubinetti rimangono a secco per ore o giorni interi. E un paradosso mondiale, ma l' acqua, abbondante sul pianeta terra, sia in superficie che in profondità, è un grave problema sanitario per la propria scarsità nella percentuale potabile, non solo nel terzomondo, ma a motivo dell' inquinamento della falde acquifere, anche nelle regioni del pianeta che abbonderebbero d' acqua, iniziano sempre più frequenti problemi. Dagli acquedotti (l' acqua già si paga) è nato un nuovo Business delle cabine rifornitrici d'acqua, de-clorata ed a pagamento. Come? Ci mettono il coloro e poi te la fanno pagare per de-clorarla? Esatto! Inoltre, fabbriche ed agricoltura intensiva hanno invaso i terreni di scarti di produzione, prodotti fertilizzanti, diserbanti ed insetticidi in un tale modo che anche le falde acquifere iniziano a soffrirne.

Ma cosa avviene quando il problema dell'acqua diviene sempre maggiore? Si tenta di privatizzala l' acqua, si cerca di creare un Business che garantisca redditi basato sulla leva della carenza di un elemento fondamentale del quale l' uomo ha bisogno, dimostrazione che i governi hanno sempre meno potere a protezione dei cittadini. E nata una nuova esigenza, ora, bisogna sia capire che aiutarsi da soli!

Sembrerebbe di avere detto già troppo, eppure è ancora poco, se entriamo nel tema dell' inquinamento industriale e da eccesso di emissioni di anidride carbonica, si tocca il tema delle piogge acide, che in zone non lontane, ( già nel nord-Europa in Germania, nella foresta nera), stanno producendo la morte di milioni di alberi di conifere per estensioni di migliaia di ettari!

Quantitativamente l'acqua è il costituente principale dell'organismo. In un uomo adulto di taglia media, l' acqua rappresenta approssimativamente il 60% del peso corporeo. Insomma, l' acqua per l' uomo è davvero importante.

Il corpo umano impiega il ricambio d'acqua per espellere tossine, scarti alimentari, sostanze minerali ingerite in eccesso, e coadiuvare la sostituzione tramite il sangue dei sottoprodotti delle cellule necrotiche. Inoltre la sudorazione è una difesa da caldo eccessivo e contribuisce a stabilizzare la temperatura corporea. L' acqua partecipa alla composizione del torrente sanguigno nonchè della composizione intracellulare della stessa massa corporea muscolare. L' acqua svolge anche interazioni con sostanze neurotrasmettitori, la disidratazione infatti può provocare oltre che cefalea, svariati problemi mentali che scompaiono solo con il dovuto apporto di acqua. Senza acqua, non sarebbe nemmeno possibile la salivazione, che non solo aiuta nella deglutizione dei cibi, ma è un coadiuvante all azione digestiva. Se dovessimo elencare tutte le proprietà dell' acqua indispensabili alle funzioni vitali del corpo umano, non finiremmo più di scrivere... queste sono solo alcune tra le principali funzioni dell' acqua, elemento imprescindibile per consentire la vita umana ed animale.

Siamo fatti d'acqua!

Ma quanta acqua dovremmo bere? Bere acqua a sufficienza per un individuo sano, significa che l'urina assuma un colore giallo dal pallido al molto pallido. Non marroncino - bruno che indica scarsità di apporto idrico o altri colori i quali indicano uno stato di malattia. Così si saltano a "piè pari" anguste quanto controverse opinioni, basate su mille studi differenti, questa semplice risposta in realtà tiene conto di tutto: Di quanto si ha mangiato, del proprio peso corporeo, dell' indice di perdita di sali causati dalla sudorazione ed altri fattori più o meno variabili in base a fattori ambientali, dal tipo di attività fisica svolta dall individuo e delle proprie dimensioni corporali. Inutile dire che il range di acqua necessaria passerà, per una persona di statura minuta, in inverno ed a riposo, da ca 1,5 litri al giorno, fino a superare i 3 litri ed oltre, per individui di corporatura robusta, in estate ed in condizioni di moto.

Partendo dal principio che siamo fatti in misura prevalente d' acqua, indispensabile per il nostro ciclo vitale, e che sempre l' acqua è l' elemento che in maggiore misura e frequenza entra nel nostro corpo, è necessario capire in profondità il concetto che proprio bevendo ogni giorno acqua, si può favorire un metabolismo sano ed equilibrato, ma anche che acque inadatte o inquinate possono produrre grandi problemi di salute ed accorciare la vita grandemente.

Acqua di buona qualità? Le bottiglie in negozio vanno evitate. Non c'è scritto, ma con frequenza sono additivate da conservanti! Inoltre le confezioni in plastica delle bottiglie stesse, lasciano residui della stessa produzione plastica. Ancora peggio, l' acqua degli acquedotti è piena di sterilizzanti derivati da diverse sostanze chimiche come il sodio ipoclorito e soprattutto dal famigerato cloro, in forma di tavolette, nonchè Diossido di cloro Cloroammine e trattamenti all Ozono. Il Cloro, che sarebbe il più innocuo, entrato in contatto con i conservanti (nitriti e nitrati) contenuti nei salumi, produce pericolosissime nitrosammine, un composto cancerogeno per il corpo umano. Oltre all' acquedotto, lo stesso sistema di tubazioni obsoleto in alcuni edifici o al piombo, genera pericolose intossicazioni non semplici da diagnosticare per provenienza. Nella Roma del periodo imperiale, le tubazioni in piombo hanno ucciso molta gente, e danneggiato cerebralmente altrettanta, si presume anche alcuni Imperatori.

Un altro sistema per sanificare le acque degli acquedotti è l' ozonizzazione, sistema di sanificazione delle acque sia costoso che altrettanto pericoloso, infatti esso produce composti carbonilici alifatici (formaldeide, acetaldeide, composti carbonilici a 7-8 atomi di carbonio) pericolosi per il potenziale tossico, mutageno e cancerogeno da essi posseduto. Insomma, bere l' acqua del rubinetto è una attività apparentemente naturale, ma in realtà per nulla sicura, e mentre i gestori delle acque reagiscono alle accuse di inquinare, sospingendo questo avvelenamento delle acque come il male minore per la sicurezza batterica, noi, suggeriamo al massimo di farsi la doccia o usarle per gli scarichi fognari e per le lavatrici tali acque, ma di non berne assolutamente nemmeno una sola goccia, in quanto gli acquedotti possiedono una quantità di veleni aggiunti che possono (come il cloro) creare problemi immediati alle vie respiratorie, mentre i pozzi artesiani, per quanto alcuni inquinati, possiedono in maggioranza, tenori di inquinanti inferiori a quelli dell' acquedotto! Perchè si muore di cancro nei paesi definiti ricchi e nei paesi poveri quasi per nulla? La risposta è: Inquinamento ambientale, Cibo industriale ed Acqua avvelenata dai gestori!

L' unico modo per bere sano (semplice per chi vive in campagna) un pò meno per chi vive in città, è fare una o due volte al mese una abbondante fornitura di acqua da pozzi artesiani profondi (nonchè certificati come esenti da residui agricoli) oppure ottimale è l' approvvigionamento alle fontane di montagna, quasi sempre ottime sia organoletticamente che batteriologicamente, facendo un accorto uso di bottiglie di vetro e non di plastica.

Per quanto riguarda il mito dell' acqua alcalina, noi crediamo che essa sia davvero in una certa misura migliore, ma si tratta di una modifica del PH dell' acqua, raggiungibile, senza pericolo per la salute aggiungendo (micro-dosi) di bicarbonato, o semplicemente prelevando acqua di fonte non trattata (non tutte le fontane naturali sono uguali) e quindi scegliendo quelle più sature di carbonati di calcio, ovvero quelle che lasciano più sedimenti calcarei bollendo l'acqua, tanto osteggiati da stupidi e dai furbi venditori di filtri per acqua potabile, i quali vi fanno vedere con prove in loco quanto calcare possiede la vostra acqua generando inutili preoccupazioni, mentendo sugli immensi problemi dei residui calcarei che non esistono se non nelle sole lavatrici, ed inoltre, non informano sui veri veleni dell' acqua di rubinetto, che non vengono ne neutralizzati ne filtrati dalle loro costose macchine depuratrici!

Bere "Acqua" di sorgente significa salute e lunga vita!


“La salute non è tutto...
ma senza salute, tutto è niente! ”

(Arthur Schopenhauer)
Vini biologici senza solfiti: Vino medievale

Sito realizzato da Webdesign-Specialist & You-Web