By www.health-secrets.it       

Il sale, un elemento senza il quale ...           
non potremmo vivere!
             

I' ottavo segreto: Il Sale: Un minerale...
fondamentale per la stessa costituzione del nostro sangue!

Ma perchè vogliamo parlarvi del sale?
La prima ragione: Siamo come esseri viventi costituiti anche da sale, il quale deve essere presente nel nostro corpo in misura precisa, quindi, la perdita di sale in forma di sudorazione o espulsione urinaria, ( vale anche per altri sali,) nel nostro corpo, deve essere costantemente ripristinata per mantenere il proprio stato di salute. Volenti o nolenti, dobbiamo ingerire con regolarità, almeno un pò di sale per vivere!

La seconda ragione per la quale scriviamo sul sale, è perchè come l' acqua, lo zucchero ed i grassi, esso, viene assunto in svariate forme o aggiunto nei più svariati prodotti alimentari, obbligatoriamente consumato quindi da ogni essere vivente con frequenza continuata, e proprio per questa ragione, il sale prende una posizione prioritaria nella scala di attenzione per valutarne virtù ma anche i pericoli.

Nella storia il sale ha avuto una grandissima importanza, tant'è che negli scambi commerciali, ha spesso svolto anche la funzione di moneta.

Mentre è buona norma con ogni sostanza, quella di non eccederne nell' uso, Il sale è stato per molti anni, demonizzato, ovvero, oggetto di campagne pubblicitarie basate sul fatto (vero) che una restrizione di sodio portava ad un abbassamento della pressione del sangue, che quando invece è elevata rappresenta un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari. Questi studi, però, non tengono conto che l' ipertensione proviene fondamentalmente da una dieta sbagliata e dalla scarsa attività fisica. Insomma, scegliendo una dieta vegana va a scomparire il problema dell' ipertensione quando esso sia generato dall' alimentazione standard che fondamentalmente si può definire scorretta, e si libera la possibilità di consumare sale nelle reali quantità ideali, potendo giovarsi dei propri effetti benefici.

Il sale ha proprietà sia antibatteriche che anti-infiammatorie, inoltre assiste il corpo umano nei processi metabolici per depurarci. Come per il vegetarianesimo, che dovrebbe rendere il corpo più pulito da sostanze dannose,(e più protetto,) anche il sale lavora nella medesima direzione. Ripetiamo: L' eccesso di sale, è un errore che può diventare anche pericoloso e va evitato. Vale comunque il semplice principio che chi vuol depurarsi bevendo molta acqua, (un bene assoluto,) dovrà consumare anche un po più di sale per mantenere i propri equilibri. Un eccesso di acqua ingerita non compensato da sufficiente apporto di sale, può in prima analisi generare leggeri capogiri.

Perchè mettiamo i puntini sulle"i" sul consumo positivo del sale? Rispettando la regola del non eccedere, il corpo umano ha comunque una capacità naturale di espellerne un leggero eccesso, ma non ha assolutamente la capacità di generarlo da se se non lo si ingerisce. Il sale (non in eccesso) fa bene!

Iodio sì - Iodio no?
Nessuno dei due! Lo iodio fa bene, e soprattutto dove ve ne sia maggiore carenza, è preferibile Iodio aggiunto dall' industria piuttosto che assenza totale di iodio, ma... è da preferire sempre quello naturale a quello inoculato, se esiste a disposizione, se nonaltro perchè le quantità naturali saranno più vicine al reale fabbisogno umano, non si può affermare la stessa cosa con certezza sulle addizioni chimiche di fabbrica.

Il sale stimola importanti processi fisiologici, svolge un ruolo importante nella trasmissione degli impulsi nervosi, e svolge una funzione a regolatore dello scambio di liquidi. Il sale svolge anche funzioni benefiche per le ossa e co-regolatore per altri processi metabolici tra i quali quello del colesterolo.

Abbiamo selto di scriverlo per ultimo, ma non ultimo per importanza è che l' industria, ha trasformato anche il sale, da sostanza benefica per il nostro corpo a possibile pericolo: Nel sale, quasi tutte le aziende produttrici, ne aggiungono antiagglomeranti, per mantenerlo asciutto. Sì l' industria considera il consumatore davvero un numero e non un essere umano. Affichè il sale abbia un aspetto migliore, quasi tutti i produttri aggiungono degli anti-agglomeranti che portano misteriosi codici, E-535, E-536 ed anche E-538, ma cosa sono questi apparentemente innocui codici?

E535 FERROCIANURO DI SODIO Il ferrocianuro è tossico a causa delle emissioni di gas tossici di cianuro d'idrogeno sviluppate nel caso in cui si aggiunga dell'acido alla sua soluzione acquosa. Sebbene si crede non sia mutageno, può causare irritazioni in caso di indigestione, inalazione o contatto con la pelle

E536 FERROCIANURO DI POTASSIO utilizzato nei prodotti sostitutivi del sale. Nel vino può essere utilizzato per rimuovere il rame, utilizzato anche come fungicida nei vigneti.

E538 FERROCIANURO DI CALCIO Sostanza di origine sintetica (si dice) che a dosi molto basse non sia nocivo, mentre l'assunzione della sostanza pura risulta particolarmente tossica.

Ecco un link che elenca tutte le sostanze che si impiegano nell' alimentare comunemente in vendita nei negozi e supermercati. Leggete e rabbrividite!

Tentiamo di fare una semplice equazione: Se il sale dobbiamo consumarlo ogni giorno, che potere inquinante nel tempo avrà sul nostro corpo, un prodotto assunto giornalmente con uno o più additivi anti-agglomeranti?

Sale Integrale?
Con il cuore in mano scriviamo.. suggeriamo di evitare il sale comunemente in vendita per optare per sali integrali, anch'essi già a disposizione negli stessi supermercati che vendono anche sali "meno"salutari. E necessario che sia per esteso escluso che contengano anti-agglomeranti, in caso di dubbio optate per una alternativa che ne garantisce la assenza in maniera esplicita. Oltretutto la prova del nove, se non vi fidate di una marca è quella di sottoporre un pacco aprendolo vicino ad un altro pacco invece additivato, anch'esso aperto per ca 7 giorni. Se il sale in prova, davvero non è additivato, sarà davvero molto più umido, grumoso, quasi bagnato!
Di sali integrali Ne esistono di moltissimi tipi: Sali integrali marini, i quali contengono anche altri elementi utili dei mari, incluse le giuste dosi di iodio e non quelle artificialmente inoculate. Questi sono davvero i sali senza alcuna chimica. Il sale grigio (coste bretoni) Il sale dell' Himalaya e tanti altri sali sia marini con più iodio oppure il salgemma integrale, ovvero proveniente da cave sotterranee del sale, più puri da inquinanti quindi, insomma, divertitevi a sceglierne denominazioni, colori e gusti, purchè sia senza anti-agglomeranti!
Sì, anche per il sale, elemento indispensabile per la nostra salute e da consumarsi ogni giorno (sia pure con molta moderazione) per tutta la vita, è proprio per questa necessità al consumo giornaliero che si deve concentrare l' attenzione ad evitarne i trattamenti ed additivi industriali!

Sale integrale "con moderazione"? Un' altra intelligente scelta in prospettiva ad una Lunga vita!



“La salute non è tutto...
ma senza salute, tutto è niente! ”

(Arthur Schopenhauer)
Vini biologici senza solfiti: Vino medievale

Sito realizzato da Webdesign-Specialist & You-Web